Video per richiedere la segnaletica alla Roccia dell’Elefante

È diventato subito virale il video girato due giorni fa da Antonello Jodo Unida, girato alla Roccia dell’Elefante.

Il video ha lo scopo di sensibilizzare le istituzioni, comunali e regionali, affinché si prodighino nell’installare una adeguata cartellonistica che spieghi il vero significato della Roccia, che veniva usata nel periodo prenuragico come struttura sepolcrale e nel masso trachitico si possono trovare due domus de janas, realizzate in periodi differenti, su due livelli, uno superiore, di cui restano poche tracce, e uno inferiore, meglio conservato, costituito da quattro vani e un elemento raffigurativo dove viene rappresentato un toro, che rientra nello stile di alcune necropoli della zona: quella di S’adde ‘e Asile a Ossi e quelle di Montalè e Calancoi a Sassari.

I turisti, come notato da Unida, si fermano e fanno la foto solo all’esterno della Roccia, per poi ripartire subito, senza sapere che all’interno sono presenti le domus de janas.

Proprio per sensibilizzare chi di dovere, ha girato il video, che ha fatto il giro della Sardegna.

Condividi questo articolo:

Commenta l'articolo sulla pagina Facebook del Tamburino Sardo

commenti


Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.iltamburino.it/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 326