Entro luglio 2020 saranno fissate le nuove elezioni provinciali

sassari punteruolo rosso palme

Prosegue l’iter della riforma degli enti locali

Il Consiglio regionale ha approvato, con 33 favorevoli, 24 contrari e 1 astenuto, il Disegno di legge 51/A “Disposizioni in materia di enti locali”.

Il testo prevede la sostituzione dei commissari straordinari delle Province e stabilisce che restino in carica fino alle prossime elezioni degli organi provinciali previste non oltre il 1° luglio 2020.

Pierluigi Saiu (Lega), presidente della commissione Autonomia e Riforme, ha dichiarato che è un passo importante verso la riforma degli enti locali, partendo dal fatto che devono essere i cittadini sardi a scegliere da chi essere governati, così da difendere un principio di democrazia, sfidando anche il governo, qualora dovessero esserci rimostranze da Roma.

Diego Loi (Noi la Sardegna, partito facente parte del gruppo Progressisti) , vice presidente commissione Autonomia e Riforme, ha aggiunto che le forze di opposizione in consiglio regionale hanno votato contro questo Disegno di Legge, perché sostanzialmente si tratta di sostituire i commissari straordinari in carica e ha concluso affermando che questo provvedimento non avrebbe dovuto impegnare il consiglio per oltre un mese, a fronte di problemi ben altri.

Condividi questo articolo:

Commenta l'articolo sulla pagina Facebook di Voce Universitaria

commenti