Il TAR sospende la caccia fino al 16 ottobre

caccia coniglio tar sardegna

Il Tribunale Amministrativo Regionale della Sardena ha depositato un decreto presidenziale con cui sospende fino al 16 ottobre il calendario venatorio.

Fino a quella data, quando il Tar si riunirà per prendere una decisione sul ricorso e, quindi, non si potrà sparare al coniglio selvatico.

L’appello è stato presentato dal WWF e dal Gruppo di Intervento Giuridico, che hanno criticato, come riporta l’Ansa, che “l’assurdo carniere potenziale prevedeva l’abbattimento complessivo di circa 900mila conigli, forse nemmeno esistenti in Sardegna”, che non si sia censita la fauna e che il calendario prevedeva l’abbattimento di 25 conigli per ognuno dei quasi 36mila cacciatori, portando a quasi 900mila il numero di capi massimo abbattibili. Un numero considerato “assurdo e inaccettabile” dalle associazioni ambientaliste.

Condividi questo articolo:

Commenta l'articolo sulla pagina Facebook del Tamburino Sardo

commenti


Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.iltamburino.it/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 326