Su Sardegna DigitalLibrary i libri rari e antichi della biblioteca comunale

Ventiquattro testi rari e antichi, conservati nella biblioteca comunale di Sassari, ora possono essere consultati grazie alla digitalizzazione e pubblicazione sul portale Sardegna DigitalLibrary. Si tratta di 22 cinquecentine, un incunabolo e una seicentina di grande pregio e rarità.

La realizzazione del progetto “Digitalizzazione e valorizzazione fondo librario antico, raro, di pregio e di notevole interesse storico posseduto dal Sistema bibliotecario comunale di Sassari”, approvato e finanziato dal ministero dei Beni culturali, ha consentito di mettere in sicurezza e tutelare il patrimonio librario antico e di interesse locale.

Grazie alla digitalizzazione è ridotta la consultazione fisica, attraverso un portale per la gestione e fruizione degli oggetti digitali, migliorando così i servizi per gli utenti e valorizzando un patrimonio raro e di pregio altrimenti poco accessibile e conosciuto.

La selezione del fondo antico oggetto dell’intervento è avvenuta tenendo conto dei criteri di valore storico e culturale, unicità, rarità e alta richiesta di consultazione.

Il Comune ha acconsentito, su richiesta della Regione, alla pubblicazione integrale dei libri antichi in formato digitale. Le opere possono essere consultate sul sito www.sardegnabiblioteche.it al link https://bit.ly/37WIOUt

Grazie ai metadati, presenti a corredo della digitalizzazione, è possibile identificare la risorsa, avere informazioni su tipologia, argomento e contenuto di ogni volume e di conoscerne le condizioni di utilizzo.

Il progetto è nato nel 2018, con la pubblicazione della cinquecentina “Sa vida, su martiriu, et morte dessos gloriosos martires Gauinu, Brothu et Gianuari” e grazie alla collaborazione fra il servizio Patrimonio culturale della Regione e la biblioteca comunale di Sassari. Il Servizio Comunicazione della Regione ha poi ritenuto utile mettere a disposizione un patrimonio di così grande valore.

Condividi questo articolo: