Lega Sassari: “Dal Comune ignorati i fondi per l’emergenza amianto”

“Per la Giunta Campus non è urgente smaltire l’amianto a Sassari come mai invece la Regione stanzia 460mila euro di contributi per l’intera Provincia?” si domanda il consigliere della Lega nel consiglio comunale di Sassari Francesco Ginesu.

“Con un’interrogazione d’urgenza che ho presentato il 7 Settembre 2020 – prosegue il consigliere – ho chiesto se, allo stato dell’arte, esista un censimento di tutto il territorio Comunale, borgate e zone industriali incluse, per schedare gli edifici in evidente stato di abbandono e degrado, includendo quelli in disuso o alienazione di proprietà del comune, con un occhio di riguardo per il centro storico. Grazie alla collaborazione tra gli assessori all’Ambiente Lampis e alla Sanità Nieddu, che ha visto un mio intervento, si è trasformato in realtà lo stanziamento di fondi per rimozione e incapsulamento dell’amianto evidenziato con una delibera della Giunta Regionale su proposta dei due assessori regionali”.

“Come previsto dagli obiettivi del Piano regionale di protezione, decontaminazione smaltimento e bonifica e come specificato dalla mia interrogazione in consiglio comunale, tutto deve essere volto alla difesa della salute e al benessere di tutti i cittadini. Anche a detta del direttivo della Lega Salvini Premier Sardegna di Sassari e provincia è necessario che l’amministrazione Campus fornisca ai cittadini documenti e informazioni sul da farsi per risolvere la situazione”, conclude Ginesu.

Condividi questo articolo:

Commenta l'articolo sulla pagina Facebook del Tamburino Sardo

commenti