Sardegna in zona verde europea, giovedì il responso

Aeroporto di Alghero Fertilia

Giovedì 10 giugno, è atteso l’esito del ECDC (Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie) che stabilirà la classificazione delle regioni, in base alle quali gli Stati possono prendere decisioni in merito ai viaggiatori in base ai dati inviati dal Ministero della Salute italiano.

Per essere inseriti nell’area verde a cui aspira la Sardegna, è necessario che per due settimane i contagi devono essere meno di 25 ogni 100mila abitanti. Un dato non tanto distante da quello della Sardegna, che nel periodo tra il 18 maggio e il primo giugno ha registrato circa 29 casi ogni 100mila abitanti. Il dato però è basato su un basso numero di tamponi diagnostici e questo potrebbe non permettere il passaggio nell’area verde europea. In Italia, a oggi, solo il Molise è stata inserita in quest’area, che prevede cinque differenti colorazioni: il grigio (se uno Stato ha fornito dati incompleti oppure il tasso dei test è inferiore a 300 casi per 100.000), il rosso scuro (500 o più casi ogni 100mila abitanti in 14 giorni), il rosso (da 50 a 150 casi), l’arancione (meno di 50 casi) e infine il verde: meno di 25 casi ogni 100mila abitanti e positività inferiore al 4%.

In base alla classificazione, ogni singolo Stato dell’Unione Europea può decidere l’introduzione di controlli e restrizioni, dal tampone alla quarantena, per i viaggiatori che arrivano da zone inserite nelle aree con un quadro epidemiologico più grave rispetto alla destinazione scelta.

Gli Stati appartenenti alla UE hanno concordato che sui viaggiatori, residenti nelle zone verdi, non potranno essere applicate le restrizioni previste per gli altri, ai quali, invece, potrà essere richiesto di fare il tampone o la quarantena, prima o dopo l’arrivo. Per chi invece arriva dalle zone in rosso scuro, quella con l’emergenza Covid più preoccupante, tutti i Paesi UE dovrebbero richiedere sia il risultato del tampone prima della partenza e la quarantena una volta giunti a destinazione.

Condividi questo articolo:

Commenta l'articolo sulla pagina Facebook del Tamburino Sardo

commenti


Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.iltamburino.it/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 326