Saba (Riformatori): “Ripulire con urgenza le caditoie per evitare allagamenti”

tombini tappati sassari

“Le caditoie ed i tombini sono stati puliti alla vigilia delle piogge?” Con questa elementare domanda il coordinatore di Sassari dei Riformatori Sardi Michele Saba invita l’Amministrazione comunale a fare chiarezza.

“Infatti – prosegue – a novembre del 2020 il Comune aveva pubblicato un bando con scadenza fissata il mese successivo per la pulizia delle circa 8.000 caditoie e tombini di competenza comunale. Il bando avrebbe anche riguardato la pulizia delle suddette sia per il 2020 che per tutto il 2021″.

“L’Amministrazione aveva, in tale circostanza, messo a disposizione ben 800.000 euro. Girando un po’ la città, però, chiunque si può rendere conto che le condizioni dei tombini e delle caditoie vertono in stato di estremo abbandono e sporcizia tra foglie, mozziconi di sigaretta ed ogni genere di detrito depositatosi nel tempo”.

tombini tappati sassari“Siccome non è nostra abitudine lamentarci a babbo morto, sollecitiamo già da ora il Comune a un adeguato controllo e a una immediata operosità nella pulizia, perché le piogge autunnali incombono e non vorremmo assistere ad allagamenti con il contestuale traffico in tilt dopo le prime precipitazioni autunnali. Prevenire è meglio che curare e con una adeguata ed urgente programmazione degli interventi potremo evitare ai sassaresi le solite scene da terzo mondo”, conclude Saba.

Condividi questo articolo:

Commenta l'articolo sulla pagina Facebook del Tamburino Sardo

commenti


Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.iltamburino.it/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 326