Alghero, installato nuovo Telecomandato di diagnostica radiologica

radiologia alghero

Un nuovo Telecomandato di diagnostica radiologica è stato installato e collaudato nell’ospedale Civile di Alghero.

«Il macchinario è stato acquistato con una gara regionale – afferma Flavio Cadeddu, direttore della Struttura Complessa di Radiologia del presidio ospedaliero di Alghero – e sostituisce la precedente strumentazione, ormai obsoleta. La fase di collaudo si è conclusa nei giorni scorsi, con esito positivo, rendendo immediatamente operativo il Telecomandato».

Il nuovo apparecchio, digitale e polifunzionale, si somma al Telecomandato installato e collaudato nelle scorse settimane nell’ospedale Marino di Alghero e comporta un ulteriore e determinante miglioramento nella qualità delle prestazioni radiologiche, sia per quelle eseguite in elezione che per quelle in urgenza emergenza. Inoltre consente di eseguire tutte le indagini contrastografiche dell’apparato digerente. «Con i due nuovi Telecomandati – aggiunge il dott. Cadeddu – avremo una notevole riduzione nelle tempistiche di esecuzione delle prestazioni radiologiche e un netto miglioramento nella qualità delle immagini e nella riduzione della dose di radiazioni ionizzanti erogate al paziente grazie alla presenza di software innovativi e alle geometrie fisiche del macchinario».

I due nuovi Telecomandati di diagnostica radiologica sono caratterizzati da un’ampia flessibilità applicativa. Una caratteristica, quest’ultima, che consente di eseguire un elevato numero di prestazioni.

Il Presidente del consiglio regionale, Michele Pais, ha commentato: “il programma di adeguamento tecnologico non finisce qua, essendo prevista a breve l’installazione di una nuova tac cardiologica, la top sul mercato, e una nuova risonanza magnetica di ultima generazione multifunzionale a 1,5 tesla”.

“La diagnostica era, per vetustà delle apparecchiature, fortemente carente nei nosocomi algheresi. Oggi, non senza difficoltà, si mette rimedio ad anni di totale trascuratezza. Ma non solo. Continua la lotta anche anche al degrado delle aree esterne ospedaliere: è stato così affidato l’appalto ad una azienda specializzata per la cura del verde ed è stata fialmente realizzata un’area ecologica dove sono stati trasferiti i cassoni verdi dell’immondizia che per 15 anni hanno dato brutta mostra di sé nella parte retrostante l’ospedale, di fronte alla camera mortuaria, segno del disinteresse totale e dell’incuria che ha contraddistinto la gestione passata”.

“Diversamente dal passato, l’azione della Giunta guidata dal Presidente Solinas, e per quanto riguarda la sanità l’Assessore Mario Nieddu, è concretamente orientata al potenziamento delle diverse strutture del territorio”- conclude il presidente Pais.

Condividi questo articolo:

Commenta l'articolo sulla pagina Facebook del Tamburino Sardo

commenti


Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.iltamburino.it/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 326