Sindaci a favore delle loro comunità. Conoci: “Nessuno rimarrà indietro”

“Le nostre pressanti richieste iniziano a dare i primi frutti, dai sindaci della Sardegna è arrivato un contributo importante alla definizione dell’accordo che sarà definito e reso noto a livello nazionale”. Così il Sindaco Mario Conoci sulle misure adottate oggi a favore dei Comuni per le fasce socialmente più deboli. Insieme all’emergenza sanitaria siamo pronti a gestire quella economica e sociale ma lo possiamo fare solo con un interventi diretto ed immediato del Governo, questo è solo un primo passo. Dobbiamo puntare al sostegno immediato alle nostre attività economiche”.

È in corso di definizione infatti, in queste ore, un importante accordo tra il Governo e i Comuni -attraverso l’Anci- per assicurare l’acquisto di generi alimentari della fascia più povera di popolazione. Sulla base di questo accordo, che sarà formalizzato nei dettagli nelle prossime ore, mediante una specifica ordinanza si potranno finanziare buoni spesa e buoni pasto per persone indigenti o in condizioni di assoluta necessità. Le risorse finanziarie saranno assicurate dallo Stato, e le misure saranno gestite direttamente dai Comuni attraverso la rete dei servizi sociali.

“Nessuno dovrà e potrà rimanere senza pasti e alimenti – precisa il Sindaco – chi fosse in necessità, o sapesse di condizioni di bisogno particolari, potrà attivarsi contattando i numeri Comunali per le emergenze”

Condividi questo articolo: