8 marzo, tutte le iniziative organizzate e patrocinate dal Comune di Sassari

ordinanza sindaco sassari coronavirus 12 marzo

In occasione della Giornata internazionale della donna, domani 8 marzo, il Comune di Sassari ha organizzato e patrocinato una serie di iniziative

Alle 15, in apertura dei lavori del Consiglio comunale, l’Assemblea omaggerà tre donne sassaresi che hanno dato lustro alla nostra città, ciascuna nel proprio settore. La cerimonia sarà trasmessa in streaming sul sito www.comune.sassari.it in modo che chiunque possa assistere. Si tratta di un progetto partito già nel 2019, per volontà della presidenza del Consiglio comunale e inserito nel più ampio percorso di “Non solo un giorno”, che la pandemia aveva sospeso per essere poi ripreso nel 2021. L’obiettivo è ricordare e valorizzare figure femminili che con le loro capacità hanno dato e danno prestigio a Sassari.

Dalle 11 alle 13.30 e dalle 17 alle 20, nella galleria Porte di Sassari (ex Auchan) ci sarà uno stand organizzato dalle volontarie di Alice Odv (Endomarch Team Italy, Associazione Lotta Italiana per la Consapevolezza sull’Endometriosi) per sensibilizzare sull’endometriosi, patologia cronica gravemente invalidante per le donne che ne soffrono. Sarà distribuito materiale informativo e sarà a disposizione anche un quaderno per chiunque desideri lasciare la propria testimonianza. Non soltanto le donne affette dalla patologia, ma anche i compagni che ogni giorno le affiancano in questa lotta. Sarà visitabile anche una mostra fotografica dell’artista Ilaria Corda, che, sofferente della patologia, ha voluto rappresentare con le sue immagini il dolore e la frustrazione legata all’incomprensione che si cela dietro la malattia, sensazioni che accompagnano quotidianamente le donne affette da endometriosi. L’artista sarà presente per spiegare le opere e testimoniare la propria esperienza. L’esposizione resterà in galleria tutta la settimana. Nel pomeriggio, dalle 17 alle 20, sarà a disposizione una ginecologa per spiegare le particolarità della patologia dal punto di vista medico. All’organizzazione dell’evento partecipa l’associazione Piccino Piccio’.

Infine, per le 16.15, la Commissione Pari Opportunità del Comune di Sassari, in collaborazione con l’associazione di Danza Arabesque, ha organizzato una marcia silenziosa per la Pace a cui invita tutta la popolazione e le associazioni del territorio a unirsi, con partenza dall’emiciclo Garibaldi e arrivo in piazza d’Italia. Le persone che desiderano unirsi potranno tenersi unite con un filo di lana giallo e portare con sé un fiore dello stesso colore, magari indossando qualcosa con i colori della bandiera ucraina, per manifestare vicinanza e solidarietà alle donne disperate che scappano sotto i bombardamenti dalle loro case con i loro bambini. La marcia vuole essere un momento di riflessione dedicata alla pace che «deve comprendere tutto il mondo in tutte le nazioni nel rispetto delle donne senza distinzione di nazionalità».

Condividi questo articolo:

Commenta l'articolo sulla pagina Facebook del Tamburino Sardo

commenti