Basket: Seconda vittoria della Dinamo che strapazza Pesaro

Pesaro non riesce a contrastare lo strapotere della Dinamo che mette in campo un’altra prestazione solida e di carattere conquistando la vittoria per 99-79 con un’ ottima prestazione di squadra: sei uomini in doppia cifra con Evans grande protagonista a firmare 20 punti e 9 rimbalzi

 

Seconda giornata del campionato LBA 2019-2020, prima gara casalinga per i giganti che debuttano al PalaSerradimigni. Una serata di gara ma anche di celebrazioni, con l’apposizione dello stendardo della seconda Supercoppa della storia del Club e i festeggiamenti per il capitano Jack Devecchi, che con quella di oggi firma 600 partite in biancoblu, nella sua quattordicesima stagione a Sassari.

Coach Pozzecco manda in campo Spissu, Bilan, Evans, Pierre e Vitali, Perego risponde con Barford, Drell, Mussini, Lydeka, e Thomas. I giganti partono costruendo subito il vantaggio grazie alle triple di Evans e Spissu, gli uomini di coach Perego recuperano con pazienza con Thomas dall’arco e con l’importante contributo dell’ex biancoblu Lydeka che firma la parità. Si va avanti punto a punto, la tripla di Miaschi per il sorpasso costringe Pozzecco al timeout. La difesa Pesaro rende difficoltoso l’attacco biancoblu che riesce comunque a trovare soluzioni per riportare la testa avanti e chiudere i primi dieci minuti di gioco sul 20-19.

Botta e risposta Mussini-Jerrells dall’arco, il play avversario con una bomba e tiro aggiuntivo su fallo di Gentile scrive il controsorpasso. E’ ancora sfida punto a punto con Jerrells e McLean da una parte e Mussini dall’altra. Dopo la chiamata al minuto i biancoblu tornano in campo pronti a colpire con Evans e Gentile per guadagnare 7 lunghezze di vantaggio, questa volta è timeout Pesaro. Negli ultimi 3’ del primo tempo i ragazzi di Pozzecco mettono a segno la spallata con un parziale di 7-0 a firma Gentile-Bilan. La palla recuperata di Spissu con il passaggio coast-to-coast a Pierre già dall’altra parte del campo porta agli spogliatoi sul 50-34.

E’ ancora Mussini per la Vuelle ad aprire la frazione dall’arco, Vitali risponde con un 3+1 ed è sempre lui a firmare un 2+1 e una rubata per il contropiede in solitaria del +17. La difesa Dinamo concede ben poco, l’attacco ora ispirato da Evans incrementa ancora il vantaggio, il play avversario e il suo compagno Drell riescono ad approfittarne dalla lunga, Totè dà il suo ottimo contributo ma il divario rimane profondissimo. Dopo 30’ il punteggio è 75-56.
Negli ultimi 10’ di gioco l’attacco Pesaro si affida alle bombe di Barford e Zanotti, McLean con un gioco da 3 e la bomba di Gentile spengono immediatamente l’entusiasmo e Perego chiama i suoi al minuto. Capitan Devecchi si iscrive a referto nella sua seicentesima partita in biancoblu con una tripla per il +23. Mussini e compagni non riescono più a tenere il ritmo, gli ultimi minuti si consumano a colpi di triple e il match si chiude 99-79.

Parziali: 20-19; 30-15; 25-22; 24-23

Dinamo Banco di Sardegna 99- Carpegna VL Pesaro 79

Dinamo Banco di Sardegna. Spissu 9, McLean 13, Bilan 7, Re 1, Bucarelli, Devecchi 3, Evans 20, Magro, Pierre 10, Gentile 14, Vital 11, Jerrells 11. Coach Gianmarco Pozzecco

Carpegna VL Pesaro. Barford 8, Drell 10, Mussini 27, Miaschi 5, Eboua, Lydeka 6, Basso, Thomas 11, Totè 9, Zanotti 3. Coach Federico Perego

Condividi questo articolo: