Coronavirus. Pais: “La Sardegna è sicura. Il problema sanitario è sottocontrollo”

Dichiarazioni dopo la seduta in consiglio regionale

“La Sardegna è un’isola sicura. I problemi sanitari sono sotto controllo anche grazie alle azioni messe in campo tempestivamente dall’assessorato regionale alla Sanità. I controlli capillari proseguiranno e  invitiamo i sardi a seguire le raccomandazioni igieniche e sanitarie”. Il Presidente del Consiglio regionale Michele Pais, nella seduta convocata questo pomeriggio con all’ordine del giorno le comunicazioni dell’assessore regionale alla sanità Mario Nieddu, ha dichiarato di essere ottimista e che l’unica cosa da evitare è che la psicosi faccia più danni della malattia.

Il Presidente ha invitato a una maggiore consapevolezza sugli ingenti danni economici che il coronavirus, che ad oggi non ha fatto registrare neanche un caso nell’isola, potrebbe causare alla stagione turistica ormai imminente.

“È necessario – ha detto il Presidente – che proprio dalla nostra terra parta un segnale di tranquillità e di serenità. La nostra è un’isola di benessere e di salute. La Sardegna attende i turisti che, da tutto il mondo, sceglieranno la nostra isola per le loro vacanze”.

In apertura della seduta del Consiglio regionale il Presidente Michele Pais ha ringraziato gli operatori del settore sanità, della Protezione civile e la stampa che con, correttezza, sta dando le informazioni giuste alla popolazione e ha ricordato anche che oggi si celebrano i 72 anni del nostro Statuto speciale.

Condividi questo articolo: