Porto Torres – Domani la Notte Colorata 2019

Sabato 17 agosto festa con musica dal vivo, degustazioni e giochi per i bambini

Dopo il successo dell’anno scorso, domani si terrà a Porto Torres la Notte colorata, una festa che vede musica dal vivo, degustazioni culinarie e giochi dedicati ai più piccoli.

La serata, organizzata dal Comune di Porto Torres insieme ad alcune attività commerciali, avrà inizio alle 19 e si terrà al corso Vittorio Emanuele e in piazza Garibaldi. Il centro si trasformerà per un giorno in un tripudio di colori, canzoni e sapori.

Le persone potranno ascoltare la musica itinerante della SeuinStreet Band, composta da decine di elementi di tutte le età, degustare agli stand della Coldiretti Nord Sardegna specialità della tradizione a chilometro zero. Il divertimento sarà dedicato quindi anche ai bimbi: tanti giochi gonfiabili saranno dislocati su tutto il percorso della manifestazione e i commercianti che hanno aderito all’iniziativa terranno aperti i loro negozi per lo shopping sotto le stelle.

Ci saranno altri intrattenimenti musicali, posizionati in diversi punti: lo spazio della musica dal vivo sarà affidato ai Beat Sixty One nel tratto compreso tra i locali Light Cafè e Crossing. In piazza Umberto I, al Black Ark, suonerà la Helen’s Band, mentre in piazza della Consolata, di fronte al Gatto Nero e Mood & Sushi, si esibiranno il gruppo folk Santu Bainzu e il dj Alessandro Adorna.
In prossimità del bar Da Marco ci saranno S’Isula folk, mentre davanti al bar Le Carrè è in programma il live degli Hoxa. Verso via Mare, di fronte al bar Cristallo, il palcoscenico è affidato ai Cabbijos, mentre in piazza Garibaldi la musica dal vivo sarà a cura dei Bloody Mary.

Per gli amanti della musica e della storia musicale della Sardegna sarà imperdibile una tappa al Museo Andrea Parodi. La mostra multimediale, allestita nel palazzo del Marchese in corso Vittorio Emanuele, si potrà visitare gratuitamente dalle sette alle dieci di sera. All’esterno del palazzo verrà allestito un punto turistico informativo dell’amministrazione comunale per far conoscere ai visitatori i siti culturali e naturalistici della città.

Condividi questo articolo: